Burger di fagioli mung e couscous | Vegan

Dicembre 17, 2021

Non avevo mai provato questo tipo di fagioli. Li avevo visti per un bel po’ sullo scaffale del supermercato ma poi, non sapendo come cucinarli, li lasciavo sempre lì. Finché un giorno mi sono decisa a provarli e sono rimasta colpita dalla loro versatilità in cucina! Li ho usati per fare dei burger di fagioli mung e couscous morbidi e saporiti, che non si sgretolano o restano duri come suole di scarpa, come può accadere spesso in questi casi 😉

Provateli con una buona maionese vegetale fatta in casa in pochissimi minuti, e se volete altre idee per dei secondi vegani, queste polpette al sugo sono fenomenali.

Burger di fagioli mung

Cosa sono i fagioli mung?

I fagioli mung appaiono come piccoli legumi verdi, molto carini alla vista, simili agli azuki ma più piccini e, appunto, di colore verde. Si tratta di fagioli di origine indiana, chiamati anche “soia verde”, e ricchissimi di proteine: questo legume ne contiene il 35% rispetto al proprio peso.

Sono inoltre poveri di calorie e grassi, dal basso indice glicemico, quindi un legume indicato anche per chi deve seguire una dieta ipocalorica oppure deve stare attento agli zuccheri.

Fagioli mung: ricette e utilizzi in cucina

Ricette asiatiche

Essendo tipici dell’India, e molto conosciuti anche in Cina, questi fagioli vengono spesso impiegati nella cucina asiatica, mentre sono meno conosciuti in Italia.

In particolare sono famosi i germogli di mung, ricchi di proprietà nutritive e da mangiare così a crudo, per arricchire svariate pietanze come il Pad Thai. In Giappone si prepara l’anko, ovvero una sorta di marmellata dolce, usata per diversi dolci. Forse più famoso, è l’Anko di fagioli azuki. I mung vengono poi usati per la preparazione di altre pietanze asiatiche, come le frittelle coreane, e il Turòn filippino.

Ricette italiane

Possiamo impiegare i fagioli mung per arricchire zuppe e vellutate, oppure minestroni, nella stagione estiva, cuocendoli come un qualsiasi altro legume. Al supermercato si presenta quasi sempre nella versione essiccata, sarà quindi necessario ammollarli per qualche ora e poi cuocerli per una mezz’ora al massimo in acqua in ebollizione.

Nella stagione estiva possiamo invece impiegarli per raggiungere la porzione di proteica giornaliera aggiungendoli alle insalate classiche, oppure a quelle più svuota frigo come quelle di riso o di sorgo.

Ma il mio modo preferito per mangiare i fagioli mung è nei secondi! Infatti, grazie alle loro caratteristiche leganti, i mung sono dei perfetti legumi per la preparazione burger e polpette perchè li rendono morbidi e compatti. Provateli anche nelle torta salate!

Burger di fagioli mung
Ho usato i pomodori secchi di cerreto bio

Burger di fagioli mung senza glutine

I burger di fagioli mung e couscous possono essere facilmente trasformati in senza glutine, se sostituiamo il couscous con la quinoa oppure il miglio. Entrambi questi pseudocereali, infatti, sono adatti alle persone celiache ed hanno un’ottima resa negli impasti di burger e polpette.

Burger di fagioli mung e couscous | Vegan

Burger di fagioli mung e couscous, morbidi e saporiti, che non si sgretolano o restano duri come suole di scarpa 😉 Provateli con una buona maionese vegetale fatta in casa in pochissimi minuti.
Preparazione 20 min
Cottura 20 min
Tempo totale 40 min
Portata Antipasto, Aperitivo, Secondi
Cucina Italiana
Porzioni 10 burger

Ingredienti
  

  • 300 g fagioli mung già cotti
  • 200 g couscous già cotto oppure quinoa o miglio
  • 5-6 pomodori secchi, reidratati in acqua bollente
  • 3 cucchiai d'olio evo
  • 3 cucchiai di salsa tamari o di soia

Istruzioni
 

  • Prima di tutto sarà necessario cuocere a parte i fagioli mung (ammollati per 6-8 ore e poi cotti per 25-30 minuti in acqua in ebollizione), e il couscous
  • In un frullatore riunisci tutti gli ingredienti e inizia a frullare a varie riprese, fermandoti ripulendo le pareti del frullatore
  • Il composto dovrebbe essere morbido e malleabile così da solo, senza bisogno di aggiungere pan grattato o altra salsa tamari. Se, però, fosse troppo umido da maneggiare aggiungi uno o due cucchiai di pan grattato. Al contrario, se ritieni sia troppo secco, basterà aggiungere un goccio di salsa tamari
  • Preriscalda il forno a 180°C in modalità statica
  • Forma i burger e posizionali su una teglia foderata di carta forno o tappetino in silicone. A me ne sono usciti 11 ma dipende dalle dimensioni. I miei avevano il diametro di circa 10 cm
  • Spennella ogni burger con dell'olio evo, cuoci per 10 minuti, poi girali sull'altro lato e prosegui la cottura per altri 10 minuti.
Keyword burger, couscous, fagioli mung, mung, pomodori secchi
Macrolibrarsi

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Recipe Rating