Strudel di scarola | Fatto in casa, vegano, buonissimo

Marzo 11, 2022

Lo strudel di scarola vegano fatto in casa è una ricetta semplicissima, è naturalmente vegetale, buonissimo, e con l’aggiunta di olive, pinoli e uvetta viene una cosa spaziale.

Io ero scettica all’inizio: ammetto di non amare molto la verdura amara, come appunto la scarola, il pan di zenzero, certe tipologie di radicchio e la cicoria. Quindi quando mi sono cimentata nella preparazione di questo strudel salato, temevo che poi non mi sarebbe piaciuto.

Invece ho dovuto ricredermi, e alla grande! La scarola ripassata in padella con un po’ d’aglio e un filo d’olio perde gran parte della sua amarezza. In più grazie all’abbinamento con l’uvetta, si crea un connubio davvero spettacolare. Provare per credere.

Lo strudel di scarola è ottimo come aperitivo sfizioso, tagliato a fettine e servito con dell’hummus o delle verdure saltate in padella. Si presta altrettanto bene come pranzo al sacco in ufficio, o come cena veloce preparata all’ultimo minuto. Insomma, è davvero molto versatile.

strudel di scarola

Per preparare lo strudel di scarola, pinoli, olive e uvetta vi basterà soltanto un rotolo di pasta sfoglia già pronto e pochi altri semplici ingredienti

Se siete amanti del salato, non perdetevi la mia focaccia sofficissima di patate: è una vera bomba (lo dico con poca modestia).

Se invece preferite rimanere sul veloce e preparare qualcosa di davvero sfizioso con la pasta sfoglia, vi consiglio gli alberelli con pesto di cavolo nero. Questi sono molto natalizi, è vero, ma sono anche perfettamente adattabili a tutto il resto dell’anno: basterà dar loro una forma a girella, anziché ad albero, e farcirli con pesto di basilico o di pomodori secchi. Fenomenali.

strudel salato

Come preparare lo strudel scarola vegano fatto in casa

Per prima cosa dovremo appassire la scarola in padella. Io l’ho cotta a fiamma media mescolando spesso, insieme ad uno spicchio d’aglio (che poi ho tolto) ed un filo d’olio. Nella stessa padella vanno aggiunti anche gli altri ingredienti, quindi i pinoli, le olive e l’uvetta, per insaporirla ancora di più.

Bastano davvero pochi minuti, praticamente il tempo che il forno vada in temperatura.

Dopodiché vi consiglio di trasferirla in una ciotola e farle perdere un po’ del calore, prima di farcire lo strudel.

Potete chiudere lo strudel con la classica forma, sovrapponendo prima un lato e poi l’altro. Oppure praticare tanti piccoli taglietti obliqui laterali, e poi incrociarli sopra la scarola per formare una sorta di intreccio, come quello nella foto. Ovviamente è del tutto facoltativo, è solo un fatto puramente estetico.

Varianti e sostituzioni

Se non avete l’uvetta, o non vi piace, vanno bene anche altri tipi di frutta essiccata come prugne, albicocche o datteri, purchè tagliati a pezzettini piccolissimi e pesati nella stessa quantità.

Al posto dei pinoli sono ottime le noci oppure le mandorle, spezzettate prima grossolanamente al coltello.

Potete acquistare la pasta sfoglia già pronta, semplice o integrale, oppure farla in casa con la ricetta della “pasta matta”. Non si tratta che di farina, acqua, olio e sale

strudel salato

Strudel di scarola | Fatto in casa, vegano, buonissimo

Lo strudel di scarola fatto in casa è una ricetta semplicissima, è naturalmente vegetale e con l'aggiunta di olive, pinoli e uvetta è spaziale. Perfetto per una cena leggera, un pranzo al sacco o in ufficio, o tagliato a fette e servito come aperitivo.
Preparazione 15 min
Cottura 35 min
Tempo totale 50 min
Portata Antipasto, Aperitivo, Contorno, Secondi
Cucina Italiana
Porzioni 1 strudel

Ingredienti
  

  • 1 rotolo di pasta sfoglia la maggior parte di quelle che si trovano nel banco frigo del supermercato sono vegane
  • 2 ceppi di insalata scarola (circa 400 g)
  • 30 g di pinoli
  • 2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate
  • 25 g uvetta oppure altra frutta essiccata come datteri tagliati a piccoli pezzettini
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • Sesamo bianco per decorare la superficie (facoltativo)

Istruzioni
 

  • Lava e taglia a pezzetti la scarola, quindi ripassala in padella a fiamma bassa con l’aglio e un filo d’olio. Aggiungi quindi anche i pinoli, le olive e l’uvetta. Dopo 10-15 minuti si sarà appassita al punto giusto. Lasciala intiepidire
  • Accendi il forno a 200°C statico, e srotola il foglio di pasta sfoglia. Spolvera con due cucchiai di pangrattato: questo servirà per assorbire l'umidità del ripieno. Adagia la scarola ripassata con i pinoli, le olive e l’uvetta, lungo tutta la lunghezza della pasta sfoglia. Richiudi i lati dello strudel, oppure tagliali in strisce in modo da creare un motivo incrociato come quello nell’immagine
  • Spennella la superficie con un po’ olio d’oliva e spolvera con una manciata di semi di sesamo bianco
  • Inforna per 30-35 minuti

Note

Lo strudel salato si conserva in frigo chiuso in un contenitore per 2-3 giorni al massimo.
Consiglio comunque di consumarlo appena fatto poiché la pasta sfoglia dopo un giorno tende ad ammorbidirsi, e a perdere la caratteristica friabilità. 
Keyword olive, pasta sfoglia, Pinoli, scarola, strudel salato, uvetta
Macrolibrarsi

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Recipe Rating