• TwoCabbages Kitchen

Banana Bread | Ricetta definitiva


Avete presente quando cercate una ricetta, controllate un po' in internet, e ve ne escono letteralmente MIGLIAIA? Quindi non sapete quale scegliere, ne prendete una tra le prime che vi capitano e la provate. Magari il risultato non è neanche male ma... vi resta il dubbio che avreste potuto trovarne di meglio.

Ecco, per me è sempre stato così con il banana bread. Cercavo una ricetta che mi soddisfacesse e non mi facesse più tornare indietro, che non me ne facesse più provare altre, insomma, cercavo il MIO banana bread preferito.



Risultato? Dopo averne provate davvero (ma davvero) tante, ho dovuto inventarmi la mia ricetta :)


Sì, perchè avevo bisogno di creare il banana bread più buono di tutti. Quello dolcino, bananoso, ma allo stesso tempo compatto, proprio come se fosse un "pane morbido" da poter tagliare a fette e pucciare nel tè la mattina, con l'aggiunta delle noci che danno quel tocco di croccantezza. Una dolce coccola, che sa di casa e di cucina profumata, che sia buono per tutti, vegetale come piace a me.


Per renderlo più bello e goloso, ho creato delle spirali con il cacao amaro nell'impasto ed ho completato con della granella di nocciole in superficie.



Quando ho sfornato e assaggiato questa ricetta per la prima volta, ho capito che non sarei più tornata indietro. E adesso ogni volta che mi assale la voglia di banana bread, so che non devo più cercare. Apro il mio taccuino delle ricette del cuore, ed eccolo qui. Facile, veloce, buonissimo.


L'unico accorgimento che mi sento di dare per realizzare la ricetta, è quella di non frullare troppo tra loro gli ingredienti: rischieresti di appesantire il banana bread e di non farlo lievitare a dovere. Usa un semplice cucchiaio di legno oppure di silicone. Non appena gli ingredienti liquidi avranno assorbito quelli secchi, sarà il momento di infornare.



Ingredienti
  • 200 g farina integrale (oppure 150 g integrale e 50 g tipo "0");

  • 50 g fecola di patate;

  • 90 g zucchero di canna/integrale/cocco;

  • 50 g noci tritate (facoltative, si possono sostituire con le gocce di cioccolato);

  • 80 g olio di semi di girasole o di cocco;

  • 130 g latte di soia;

  • 125 g yogurt di soia non dolcificato;

  • Due banane mature;

  • Un pizzico di sale;

  • Tre cucchiaini di lievito per dolci;

  • Granella di nocciole per decorare (facoltativa);

  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere.

Procedimento
  1. Preriscalda il forno a 180°C;

  2. Prepara le parti liquide: in una ciotola schiaccia le banane con una forchetta fino a ridurle in purea, aggiungi lo yogurt, il latte e l'olio e mescola bene;

  3. Ingredienti secchi: in un'altra ciotola setaccia farina, zucchero e fecola, poi aggiungi sale e lievito, e mescola con un cucchiaio o una frusta. Ora un po' alla volta versa le polveri nella ciotola dei liquidi, sempre mescolando, finché il composto risulta denso e un po' appiccicoso, ma omogeneo;

  4. Aggiungi le noci tritate al coltello grossolanamente, oppure le gocce di cioccolate, mescola per amalgamare;

  5. Preleva una parte di impasto, circa 1/3, e mescolalo con due cucchiai di cacao amaro; a questo punto versa il composto in uno stampo da plumcake, oleato e infarinato oppure rivestito con carta forno, alternando i due impasti. Con uno stuzzicadente crea delle curve e dei cerchi per mescolare i due colori creando un bell'effetto a spirale;

  6. Distribuisci una manciata di granella di nocciole sulla superficie ed inforna;

  7. Cuoci per 45 minuti facendo la prova dello stuzzicandente. Se serve, prosegui la cottura finché lo stuzzicadente uscirà dall'impasto perfettamente asciutto.

Il banana bread si conserva a temperatura ambiente per 3 giorni, in un contenitore a chiusura ermetica. Si può anche tagliare a fette (una volta completamente raffreddato), e congelarlo negli appositi sacchetti per freezer.


 
Privacy Policy