• TwoCabbages Kitchen

Crostata con farina di canapa e marmellata | Vegana


Ho preparato questo dolce per due motivi: volevo fare una crostata un po' originale per la festa della mamma, e la volevo fare utilizzando la farina di canapa.


Sto infatti cercando di usare il meno possibile le farine raffinate (00 e 0), e sbizzarrirmi di più con quelle meno conosciute. La farina di canapa è una di queste.

proprietà della farina di canapa

La farina di canapa si ricava dalla macinatura, appunto, dei semi di canapa.


Si tratta di una farina molto nutriente e proteica, e ricchissima di fibre, pensate che contiene tutti gli 8 amminoacidi essenziali, inclusi metionina e cisteina che normalmente sono scarsamente rappresentati in altre proteine di origine vegetale. Ferro, zinco, potassio e magnesio sono tra i sali minerali che sono contenuti in questa farina, oltre ad una buona percentuale di vitamina E.


Inoltre è una farina senza glutine, pertanto viene spesso impiegata nella preparazione di cibi per persone sensibili o intolleranti.


I semi di canapa sono notoriamente ricchi di omega 3 e omega 6, acidi grassi importanti per il nostro organismo per le loro proprietà antiossidanti, utile inoltre per la prevenzione dei disturbi cardiovascolari.


La farina di canapa apporta infine oltre il 21% in meno di calorie rispetto alle normali farine, ed il 49,5 % proviene dalle proteine (fonti: cure-naturali.it / greenme.it / salutesativa.it).

come usare in cucina la farina di canapa

La farina di canapa dovrebbe sempre essere mescolata ad un'altra farina per poter ottenere un prodotto da forno morbido che non si spezza. E' infatti una farina molto rustica, dal forte sapore aromatico (che a me, personalmente, piace molto), pertanto è bene non superare il 30% del totale della farina della ricetta che si sta seguendo.


Il suo sapore ricorda vagamente quello di nocciole, ed è impiegata nella panificazione, torte rustiche, biscotti, pizza, ed anche per fare la pasta fatta in casa.


Io, in questa ricetta in particolare, ho voluto esagerare: ho usato ben il 40% del totale della farina, ed ho infatti usato lo sciroppo d'acero come elemento legante ulteriore, per tenere insieme l'impasto. Il risultato finale è decisamente buono e croccante: non aspettatevi una frolla "burrosa", bensì una consistenza più rustica, che con la marmellata di frutti di bosco si sposa divinamente.


ingredienti - tortiera diametro 18 cm

Per la base

  • 100 g farina 0;

  • 65 g farina di canapa;

  • 50 g olio di semi;

  • 40 g sciroppo acero;

  • 20 g zucchero;

  • 50 g acqua.

Decorazione

  • Un vasetto di marmellata di frutti di bosco o di lamponi;

  • Crema di anacardi (comperata oppure fatta in casa) allungata con due cucchiai d'acqua e uno di sciroppo d'acero;

  • Fragole a piacere per completare.

PROCEDIMENTO
  1. In una ciotola unisci gli ingredienti per formare la base. Modella il composto all'interno di una tortiera del diametro di 18-20cm, creando uno spessore di massimo 3-4mm, e modellando anche i bordi (non più alti di 1,5 cm di altezza);

  2. Bucherella il fondo con una forchetta e inforna a 180°C per 25 minuti;

  3. Quando si sarà raffreddata, versa all'interno un vasetto intero di marmellata ai frutti di bosco, e decora con crema di anacardi e fragole.


 
Privacy Policy