• TwoCabbages Kitchen

Gelato di frutta vegano - senza gelatiera


La stagione è quella giusta, il caldo afoso è arrivato... amici, c'è bisogno di un buon gelato per rinfrescarci!


Questo gelato fatto in casa è dolcificato naturalmente, senza zucchero, e soprattutto è fatto senza l'uso della gelatiera. E' uno di quegli elettrodomestici che non ho mai avuto, come come la yogurtiera, la macchina per il pane o la friggitrice... Quindi ho dovuto ingegnarmi e farmi il gelato da sola, senza l'ausilio di altri strumenti, solo un buon frullatore e frutta di qualità.


Ho utilizzato banane, fragole e mirtilli, ma anche albicocche, pesche, lamponi e mango sono ottime alternative estive per il gelato. L'importante è che la frutta sia ben matura, altrimenti otterrai un gelato un po' acido, e dovrai aggiungere più dolcificante.


Utilizza frutta già dolce e cremosa di per sè, come le banane e mango.


Infine, ho deciso di aggiungere anche lo yogurt di soia per conferire al gelato una cremosità unica. Infatti questo gelato non si sgretola o si ghiaccia a pezzettini, ma resta morbido e cremoso.


Ingredienti - 3/4 porzioni
  • 400 g di banane e fragole congelate a pezzi (peso da congelate, ma ad ogni modo il peso della frutta fresca è più o meno lo stesso);

  • 125 g (un vasetto circa) di yogurt di soia, va bene sia dolcificato che al naturale;

  • 35 g di sciroppo d'acero, o altro dolcificante a tua scelta.

Procedimento
  1. Lava, asciuga e taglia a pezzetti la frutta, distendila in un contenitore e riponila in freezer per una notte;

  2. Frulla la frutta congelata in un frullatore abbastanza potente (non un piccolo tritatutto o minipimer) riducendola in piccoli pezzettini ancora congelati;

  3. Aggiungi a questo punto lo yogurt e lo sciroppo d'acero, frullando ancora a intermittenza, pulendo se serve le pareti del frullatore;

  4. Servi subito, oppure dividi il composto in barattoli e riponili in freezer. In quest'ultimo caso, prima di servirlo lascialo 10-15 minuti a temperatura ambiente.


 
Privacy Policy