• TwoCabbages Kitchen

Marmellata di fagioli azuki


La marmellata di fagioli azuki in giapponese si chiama "anko".

Si tratta di una sorta di confettura, tipicamente molto densa, fatta proprio con i classici fagiolini rosso scuro, ammollati e poi cotti, frullati e ricotti in padella insieme allo zucchero.


In Giappone viene utilizzata per farcire i "mochi", che sono dei piccoli dolcetti bianchi fatti con la farina di riso, dalla consistenza un po' gommosa e dolce.


Ho preparato questa marmellata perchè volevo fare dei brownies che l'avessero al loro interno. Così ho sbirciato un po' qua e là per capire come farla, e quella di Chiwawa in cucina era quella che mi ha convinto di più.


Ti avverto che non è una marmellata super dolcissima. A me piace che sia così, mediamente dolce, perchè di solito la mescolo con lo yogurt, sulle gallette con il burro d'arachidi oppure, come nei caso dei brownies, dentro un impasto per dolci, che quindi contiene già zucchero.

Naturalmente puoi aumentare la quantità di zucchero di altri 100 g per farla più dolce, se ti piace.

Ingredienti
  • 150 g fagioli azuki - peso da secchi, senza ammollo;

  • 200 g zucchero di cocco o integrale;

  • Un cucchiaino di carragenina o amido di mais (facoltativo)

Procedimento
  1. Metti in ammollo gli azuki per tutta la notte, o almeno 6-8 ore;

  2. Dopodiché solali e sciacquali bene, cuocili in pentola a pressione per 16-18 minuti con il doppio del loro volume di acqua, o in pentola normale non a pressione finché diventano teneri (ci vorranno almeno 45 minuti)

  3. A questo punto scolali, frullali in purea con un minipimer oppure un frullatore. Dopodiché pesali, e agguingi tanto zucchero quanto la metà del loro peso (per me i fagioli pesavano 400g quindi ho messo 200 g di zucchero);

  4. In una pentola sciogli lo zucchero in un goccio d'acqua, versa la purea di fagioli, e cuoci per 10-15 minuti, se serve addensare aggiungi un cucchiaino di carragenina o di amido di mais. Con queste dosi otterrai due vasetti da 250 g di marmellata, da conservare in frigorifero.


 
Privacy Policy