• TwoCabbages Kitchen

Ragù di Lenticchie

Aggiornato il: feb 6


Facciamo insieme il ragù?
Ragù di lenticchie

so, lo so... è proibito associare le parole "ragù" e "vegano", non me ne vogliano i puristi della tradizione, che storcono il naso ed inorridiscono di fronte a questa blasfema associazione. Ho rischiato di perdere più di un amico osando trasgredire la tradizionale nomenclatura di questo italianissimo piatto.

Però mi passerete il fatto che parlare di ragù di lenticchie è molto più semplice e veloce che non dire "Sugo-a-base-di-passata-di-pomodoro-e-lenticchie-per-condirci-la-pasta", giusto?


Bene, fatta questa premessa...... C'è forse qualcosa di più emblematico della cucina italiana di un bel piatto di lasagne ripiene di ragù e besciamella? Io credo di no.

Ho sviluppato questa mia ricetta del ragù fatto con le lenticchie dopo averne provate davvero tante, e vi assicuro che non soltanto è buono, ma piacerà anche al più scettico degli scettici sulla cucina vegetariana e vegana. Piace molto anche a Mattia, e lui è un vero estimatore del "ragù tradizionale", quindi.... è tutto dire ;)



Preparare il ragù di lenticchie è molto semplice, sostanzialmente non si discosta molto dai passaggi di un ragù tradizionale, si utilizza una sola padella, quindi si sporca anche poco, e il tempo di cottura dipende dalle lenticchie che userai.



Consigli

  1. Per un ragù più cremoso, utilizza 2/3 di lenticchie classiche marroni + 1/3 di lenticchie rosse: queste ultime si sfalderanno durante la cottura, garantendo una consistenza cremosissima;

  2. Se al termine della cottura il sugo risulta ancora un po' liquido, frulla una parte di lenticchie con il frullatore a immersione. Al contrario, aggiungi mezzo bicchiere d'acqua se si dovesse essere asciugato troppo in cottura;

  3. Puoi raddoppiare le dosi e congelare il sugo in vasetti di vetro da 250 g, una volta che si saranno raffreddati. All'occorrenza, lascia scongelare un vasetto a temperatura ambiente o meglio ancora una notte in frigo: un vasetto da 250 g condisce bene circa 400 g di pasta;

  4. Per rendere il ragù ancora più saporito, aggiungi 3-4 pomodori secchi tagliati a piccoli pezzettini, verso la fine della cottura.


INGREDIENTI
  • 400 g di lenticchie classiche, oppure 2/3 classiche + 1/3 di lenticchie rosse;

  • 1 carota;

  • mezzo gambo di sedano;

  • 1/3 cipolla dorata (o mezza, se piace più saporito);

  • 100 ml di vino per sfumare;

  • 700 ml passata di pomodoro;

  • 300 ml acqua o brodo vegetale;

  • 1 rametto rosmarino e 3 foglie di salvia;

  • mezzo cucchiaino di sale.

PROCEDIMENTO
  1. In una casseruola metti a scaldare l'olio, poi versaci dentro cipolla, carota e sedano tagliati a dadini e lascia stufare per 5 minuti a fiamma bassa;

  2. Aggiungi a questo punto le lenticchie sciacquate, il rosmarino e la salvia, fai tostare un paio di minuti;

  3. Sfuma con il vino;

  4. Una volta che il vino sarà sfumato completamente, aggiungi l'acqua, la passata di pomodoro, mezzo cucchiaino di sale e copri con un coperchio;

  5. Lascia cuocere per mezz'ora, mescolando di tanto in tanto;

  6. Al termine, controlla il sale: se serve, aggiungine. Controlla poi la cottura delle lenticchie: se sono troppo dure, continua per altri dieci minuti, altrimenti il tuo sugo è pronto.



modalità di Conservazione

Il ragù di lenticchie si conserva in frigo in un vasetto di vetro con chiusura ermetica fino a 4 giorni. Si può anche congelare senza problemi.


Se ti è piaciuta la ricetta del mio ragù di lenticchie ed hai provato a farla a casa, non dimenticare di taggare la nostra pagina Instagram e usare l'hashtag #twocabbageskitchen. Ci piace tantissimo vedere le vostre creazioni :)

Con tanto love,

Cristiana & i Verzoni

 
Privacy Policy